Caduta improvvisa degli alberi

Come si quantificano i danni?

Negli ultimi tempi siamo tempestati di notizie che riguardano la caduta improvvisa degli alberi, con conseguenze anche gravi sulle abitazioni, strade, automobili e talvolta, sulle persone.

I temporali estivi, le nevicate invernali e le intemperie in genere hanno un ruolo fondamentale in queste tristi vicende.

Quali motivazioni hanno causato la caduta dell’albero è fondamentale per capire a chi rivolgersi per ottenere un risarcimento economico o avviare un procedimento legale. E’ bene ricordare, a questo proposito, che l’ordinamento giuridico italiano prevede che il proprietario di un bene è responsabile della sua manutenzione e dei conseguenti danni che può causare a terzi.

In caso di schianto è fondamentale effettuare riprese fotografiche e/o video dell’albero, delle parti cadute e della zona circostante, prima che venga rimosso. E’ difficile avviare qualunque procedimento di richiesta di risarcimento danni se la pianta viene spostata.

Un dottore agronomo si renderà conto della reale motivazione già dall’analisi dello stato interno ed esterno del legno del tronco o delle radici, quindi inizierà ad effettuare analisi più approfondite dell’area e del suolo in cui l’alberatura era posizionata,  per ricostruire l’accaduto e avviare così l’iter necessario ad ottenere   l’attribuzione delle responsabilità. La conoscenza del territorio, le condizioni climatiche e lo stato di manutenzione della pianta, unita allo studio e all’analisi minuziosa dei tessuti legnosi sono fattori indispensabili per valutare la reale entità dei danni.

Ma è possibile accorgersi che un albero è pericoloso? Ci sono alcuni sintomi che destano un primo allarme

  • L’osservazione del tronco e il distacco della corteccia, gli attacchi di funghi e parassiti, l’inclinazione verso il basso, rigonfiamenti e fessurazioni sono i segni primari.
  • L’osservazione delle radici evidenti in superficie, branche che mostrano un diverso carico rispetto alle altre e ferite da potature non cicatrizzate sono un altro campanello d’allarme.
  • L’osservazione dell’inclinazione della pianta in seguito al maltempo o di lavori effettuati nell’area della pianta sono altri segnali da prendere in considerazione.

In tutti questi casi è necessario rivolgersi  ad un agronomo e ad un’azienda specializzati  in verde ambientale e in materia di stabilità degli alberi, in modo da avviare tutte le procedure tecniche e specifiche necessarie a prevenire la caduta della pianta, soprattutto se si tratta di verde cittadino, situato sulle zone ad alta densità di circolazione.

#cadutadeglialberi  #cadutaimprovvisadeglialberi  #dannidacadutaalberi  #EcogreenCompany  #ilcuoredelverde